• Eclisse di Sole del 29 Marzo 2006
L'eclisse solare del 29 Marzo 2006 sarà visibile da tutta Italia ed in particolare con la maggiore fase (circa il 72 %) da Catania dalle ore 11:20 fino alle 13:48 (9:20 - 11:48 UT). Il massimo di oscuramento del disco solare avrà luogo alle 12:33.
A questo link potrete trovare tutti gli orari di interesse nelle principali città italiane. Tenete presente che a partire dal 26 Marzo 2006 entrerà in vigore l'ora legale e pertanto tutti gli orari riportati in TU dovranno incrementati di 2 ore per ottenere i corrispettivi orari italiani (CEST = TU + 2).
Comincio col presentarvi l'operato del Gruppo Astrofili Catanesi per il 29 Marzo 2006: postazione GAC al Parco Gioeni, con telescopi dotati di appositi filtri. Dalle ore 11.00 in poi ci saranno i volenterosi Alessio Di Matteo, Carmelo Distefano, Saverio Cammarata, Stefano Orlando, Attilio Consolante, Carmelo Rocca e tanti altri. Saranno posizionati nel piazzale della scalinata

monumentale, ingresso dal Tondo Gioieni.
Interessanti siti di riferimento sono quelli dell'
OACT (Osservatorio Astrofisico di Catania) e dell'INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica). L'OACT mette gentilmente a disposizione al pubblico degli incontri, gratuitamente (ma a prenotazione), durante tutta la mattinata dell'eclisse. Si potranno comunque seguire le varie fasi dell'eclisse semplicemente collegandosi al sito web eclisse.oact.inaf.it dove saranno presenti le immagini del Sole in H-Alfa (aggiornate ogni 10 minuti circa) ottenute con un telescopio rifrattore nel corso dell'eclisse.

L'Istituto Nazionale di Astrofisica ha predisposto inoltre un proprio sito di notevole interesse www.eclisse2006.it dove saranno presenti immagini ottenute da vari osservatori astrofisici in Italia e all'estero.
Infine, ma non meno importante, è da segnalare l'operato del progetto SkyLive, il quale si occuperà di fotografare tutte le fasi dell'eclisse con il telescopio in remoto. Per i felici possessori del software, si avrà la possibilità di collegarsi direttamente dal sito per seguire l'evento in diretta www.skylive.it.

Fonte: OACT, GAC